TARIFFE TPL

Le tariffe del servizio del TPL in vigore dal 1° settembre 2015, stabilite con delibera della Giunta Regionale del 29 agosto 2015, sono indicate nel documento pdf allegato  (Clicca qui per visualizzare e scaricare il documento con le Tariffe in vigore)

TARIFFE AGEVOLATE REGIONE MARCHE

La Regione Marche ha determinato i criteri per la concessioni delle agevolazioni tariffarie per la libera circolazione sui servizi di trasporto pubblico locale urbani ed extraurbani. La presente comunicazione segue le direttive del Decreto di Giunta Regionale 753/2013. Consulta l’atto per tutte le specifiche riguardo le modalità di concessione delle agevolazioni tariffarie sui servizi di TPL regionale e locale, l’individuazione degli aventi diritto, le tariffe dei titoli agevolati e le modalità di ottenimento dell’apposito certificato di agevolazione. I titoli di viaggio agevolati (abbonamenti i o carnet di 10 biglietti) possono essere acquistati previa ottenimento da parte dell’utente del certificato di agevolazione rilasciato dal Comune di appartenenza e dopo aver richiesto la tessera Contram mobilità presso gli uffici biglietteria di:

  • Camerino, via Le Mosse 19/21;
  • Fabriano, via Bellocchi Mario 18/c;

AGEVOLAZIONI PER UTENTI DEL TRASPORTO URBANO DI CAMERINO

Con il concorso del Comune sono concesse agevolazioni per l’utilizzazione del servizio urbano di Camerino da parte di alcune categorie di utenti. Nel prospetto seguente vengono riportati i soggetti interessati e le modalità per usufruirne. Per fruire del servizio recarsi presso il nostro sportello in via Le Mosse 19/21 a Camerino (MC)

CATEGORIE INTERESSATE:

  • residenti;
  • non residenti che operano a Camerino per lavoro o studio non universitario;
  • studenti universitari non residenti.

MODALITA” PER LE CATEGORIE A. e B.:

  • presentazione alla Contram S.p.A. di “autocertificazione“, su apposito modulo, attestante il possesso dei requisiti unitamente alla domanda di richiesta del tesserino di riconoscimento;
  • rilascio del tesserino di riconoscimento da parte della Contram S.p.A.;
    acquisto degli abbonamenti presso le rivendite autorizzate, esibendo il tesserino di riconoscimento.

MODALITA” PER LA CATEGORIA C.:

  • acquisto degli abbonamenti presso le rivendite autorizzate, esibendo valido tesserino personale di riconoscimento rilasciato dall”ERSU e riportandone il numero sull”abbonamento.

Una convenzione stipulata tra l”Università degli Studi di Camerino, il Comune di Camerino e la Contram S.p.A. ha dato vita al progetto UNICAM MOBILITA” che permette allo STUDENTE, regolarmente iscritto presso la stessa Università, di usufruire, GRATUITAMENTE, del servizio di trasporto urbano nella città di Camerino e del trasporto extra-urbano della tratta Camerino – Matelica. Registrati, inserisci i dati, stampa il modulo di richiesta e presentalo presso gli uffici della Contram S.p.A., sita in Via Le Mosse 19/21, e potrai iniziare ad usufruire del servizio.

AGEVOLAZIONI FORZE DELL’ORDINE

La presente comunicazione segue le direttive della Delibera di Giunta Regionale n°1171 del 16/10/2006, per tutte le specifiche riguardo le modalità di concessione dei benefici, l’anagrafe dei beneficiari e sanzioni, consultare la Delibera.

E’ concessa la gratuità dei servizi di trasporto urbano su gomma nel comune o nei comuni ove prestano servizi, purchè domiciliati o residenti nelle Marche e purchè viaggino in divisa, agli appartenenti ai corpi di Polizia Provinciale e Polizia Comunale. E’ concesso rimborso totale sugli abbonamenti mensili relativi ai servizi di trasporto pubblico locale su gomma e su ferro, limitatamente al percorso domcilio/residenza – luogo di lavoro, agli appartenenti al Corpo dei Vigili del Fuoco assegnati ai comandi provinciali delle Marche.

E’ concessa libera circolazione sui servizi di trasporto regionale e locale su gomma e su ferro, purchè domiciliati o residenti nelle Marche, che viaggino anche non in divisa, agli appartenenti alle Forze dell’ordine, purchè esibiscano al personale di bordo, all’atto della salita, il modulo (allegato A della delibera) compilato in ogni sua parte, che sarà ritirato dal personale di bordo stesso.

SANZIONI AMMINISTRATIVE E PAGAMENTI

Gli utenti dei servizi di trasporto pubblico locale, sono tenuti a munirsi di valido ed idoneo titolo di viaggio, ad obliterarlo e conservarlo per la durata del percorso e ad esibirlo, su richiesta, al personale addetto al controllo.

I viaggiatori che all’atto dei controlli risultino sprovvisti del titolo di viaggio o che presentino un titolo di viaggio comunque non valido, sono tenuti, oltre al pagamento del biglietto di corsa semplice, anche al pagamento di una sanzione amministrativa da 40 a 200 volte il prezzo minimo del biglietto riferito al primo scaglione chilometrico.
All’utente titolare di regolare abbonamento nominativo, che non sia in grado di esibirlo all’agente accertante, è applicata una sanzione pari al doppio della tariffa regionale ordinaria relativa alla percorrenza di riferimento se entro 48 ore successive all’accertamento presenta il titolo di viaggio ai competenti uffici dell’impresa di trasporto pubblico. Qualora la presentazione dell’abbonamento non avvenga nel termine previsto, si applicherà la sanzione di cui al precedente punto.

Si precisa che per i verbali elevati nei confronti dei minori, i termini di cui sopra elencati decorrono dalla notifica del verbale ai genitori.

I viaggiatori saranno passibili delle sanzioni amministrative (da € 40.00 a € 200.00) previste dalla L.R. 26/05/09 n. 12:

  • per la mancanza o la non validità di biglietti o abbonamenti;
  • per la mancanza della obliterazione su biglietti ed abbonamenti;
  • per la mancanza del numero di tessera sugli abbonamenti;

per la mancanza del tesserino di riconoscimento per gli abbonamenti.

Con l”applicazione delle nuove modalità riguardanti la bigliettazione per i servizi svolti dalla nuova società Contram Mobilità S.C.p.A., le sopra riportate casistiche subiranno delle sostanziali modifiche.

A tal proposito si invita a visitare la pagina “Norme per la biglietteria a terra” e visionare il sito www.contrammobilita.it

I sanzionati possono estinguere la sanzione con le seguenti modalità:

  • il sanzionato maggiorenne può pagare direttamente il minimo della sanzione direttamente nelle mani dell’agente verbalizzante;
  • il sanzionato maggiorenne può pagare la medesima somma, entro 48 ore dalla verifica, direttamente presso gli uffici della Contram S.p.A. indicati nel verbale stesso o mediante vaglia postale;
  • qualora il sanzionato sia invece in possesso del titolo regolare, ma non lo avesse esibito al momento della verifica è ammesso a pagare entro 72 ore la doppia tariffa della stessa corsa presso gli uffici della Contram S.p.A.;
  • entro la scadenza di 60 giorni dall’emissione del verbale il sanzionato maggiorenne può procedere alla oblazione con il pagamento previsto all’art. 9 della L.R. 33/1998 più eventuali spese di notifica con versamento sul c/c della Provincia (o del comune se si tratta di servizi urbani);
  • quando il sanzionato è un minore tutti i termini di pagamento di cui ai punti precedenti decorrono dalla notifica a colui che ne ha la potestà.

Uffici della Contram S.p.A. presso cui possono essere effettuati i pagamenti:

Sede centrale Camerino: Via Le Mosse 19/21, tutti i giorni feriali dalle ore 8:00 alle 14:00;